Integra Body: lo squilibrio posturale e la silhouette

Fonte internet

Con il termine “squilibrio posturale” si intende qualsiasi posizione che pregiudica la distribuzione ottimale della massa corporea sottoponendo alcune strutture ad un carico eccessivo. L’apparato muscolo-scheletrico è un sistema molto complesso che non solo ci permette di stare in piedi, ma che interagendo con la forza di gravità, rende possibili i tutti nostri movimenti.

Una distribuzione non ottimale della massa corporea e dei carichi si manifesta in particolare a livello del cranio, delle varie aree della colonna  e delle articolazioni come quelle delle anche, ginocchio e della spalla. Nel tempo questi difetti possono diventare cronici come nel caso delle ginocchia introflesse, del collo che sporge in avanti, della pancia in fuori. 

Ovviamente i sintomi della postura scorretta sono i dolori che avvertiamo alla spalle, alle gambe, alla cervicale ecc. Un ulteriore fattore che contribuisce ai dolori è il problema della perdita di muscoli con l’avanzare dell’età, che rende più alto il carico che devono reggere le strutture scheletriche. Per questo l’attività fisica mirata e competente e’ fondamentale.

Causa della postura sbagliata sono anche molte delle problematiche estetiche di un corpo. Molto spesso ad esempio, una pancia prominente può essere causa di postura sbagliata, una notevole differenza tra un lato e l’altro di un viso può essere causata dalla postura sbagliata, se abbiamo gambe e glutei con la cellulite può dipendere dalla postura sbagliata. Dal punto di vista posturale un atteggiamento corporeo e la conformazione di un soggetto possono accentuare un accumulo adiposo.

Le ipercifosi dorsali ad esempio, possono accentuare le pieghe cutanee, mettendo in rilievo un accumulo.

Squilibri muscolari, come glutei poco tonici, e l’eccessivo accorciamento degli adduttori possono creare una intrarotazione delle anche e il valgismo delle ginocchia, mettendo maggiormente in evidenza l’accumulo adiposo dell’interno coscia e glutei… ed ancora,  la postura influisce sulla cellulite. I muscoli del nostro corpo sono tutti collegati l’uno all’altro, e si attaccano a ossa, articolazioni e tendini. Quindi un muscolo contratto può andare ad influenzare muscoli, articolazioni e tendini in altre parti del corpo.

Adottando una postura scorretta, il nostro peso non viene distribuito in modo uniforme. Questo provoca da un lato una contrazione di alcuni muscoli e dall’altro invece il rilassamento di altri muscoli per un meccanismo di compensazione. La muscolatura che non funziona correttamente influisce negativamente sulla circolazione linfatica e sanguigna.

Ecco quindi che il ridotto drenaggio venoso e linfatico porta alla formazione di edemi e ritenzione idrica e quindi agli inestetismi tipici della cellulite.

Bisognerebbe evitare di accavallare  le gambe per un periodo molto lungo, stare  seduti alla scrivania per troppo tempo con la schiena  incurvata, o stare fermi in piedi per lungo tempo.

Le lunghe ore davanti a una scrivania e le errate posizioni nel sonno possono provocare un difetto posturale che può essere associato non soltanto a fastidio e dolore ma anche a un gonfiore addominale piuttosto evidente.

La postura scorretta a pancia in fuori e’ molto più comune di quello che si possa pensare, una condizione che non coinvolge solo le persone in sovrappeso.

Il problema della pancia gonfia in fuori non è il volume del ventre o dell’adipe localizzato ma la tonicità della parete addominale e della regione lombare.

Gli addominali e i muscoli della schiena a livello lombare non sono abbastanza tonici da riuscire a stabilizzare il bacino durante i vari movimenti e posizioni.

Il metodo INTEGRA BODY nasce per la valutazione di tutto il corpo, nella sua forma e con le sue caratteristiche, per favorire il riequilibrio delle masse corporee e dell’apparato muscolo scheletrico.